Governance

Governance

La Fondazione ha una struttura duale che garantisce autonomia operativa ai suoi organi: il Consiglio di Sorveglianza ha una funzione di indirizzo e controllo; mentre il Comitato di Gestione ha una funzione di gestione scientifica e amministrativa.

 

Human Technopole è una fondazione di diritto privato istituita dalla legge n. 232 dell’11 dicembre 2016 (art. 1, comma 116), disciplinata dagli articoli 14 e seguenti del codice civile, dalla citata legge n.232 del 2016 e dal suo Statuto. Il Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF), il Ministero della Salute ed il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) sono i fondatori della Fondazione.

Gli scopi e l'ambito di attività della Fondazione sono elencati all'articolo 5 del suo Statuto:

La Fondazione ha lo scopo di imprimere il maggior impulso allo sviluppo delle tecnologie umane e della long life, incrementando gli investimenti pubblici e privati nei settori della ricerca diretta alla prevenzione e alla salute, coerentemente con il Programma nazionale per la ricerca (PNR) e sviluppando un approccio multidisciplinare ed integrato nelle discipline della salute, della genomica, dell'alimentazione e della scienza dei dati e delle decisioni, con particolare riguardo al  progetto scientifico e di ricerca Human Technopole, anche in raccordo con il sistema universitario e degli enti di ricerca. L'attività della Fondazione segue criteri di economicità, di efficacia e di pubblicità”. 

Statuto

Governance-Presidente

Presidente

Il Presidente è il legale rappresente della Fondazione, presiede il Consiglio di Sorveglianza, ha poteri di indirizzo strategico, cura le relazioni istituzionali e pubbliche della Fondazione e promuove l'attività formativa e di divulgazione sull'impatto economico e sociale della ricerca scientifica svolta dalla Fondazione.

Marco Simoni è il Primo Presidente della Fondazione, nominato il 16 Maggio 2018 con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri.

Marco Simoni è un political economist con esperienza in ambito accademico e governativo. Ha una laurea in Scienze Politiche conseguita all’Università La Sapienza di Roma e un dottorato in Political Economy dalla London School of Economics.

Attualmente è il Presidente della Fondazione Human Technopole, il nuovo istituto italiano di ricerca per le scienze della vita situato nel cuore di MIND – Milan INnovation District, un ampio progetto, per la riqualificazione dell’area dove si è svolto Expo Milano 2015, che Simoni ha seguito sin dal principio.

Marco Simoni è anche professore aggiunto alla Luiss Business School di Roma dove insegna politica economica europea. Per quasi dieci anni, dal 2007 al 2016, è stato docente alla London School of Economics, dove ha insegnato e svolto attività di ricerca sempre in tema di politica economica europea, raggiungendo il titolo di Professore Associato.

Tra il 2014 e il 2018 è stato il Consigliere del Presidente del Consiglio dei Ministri su temi di Relazioni Economiche Internazionali e Politica Industriale e in questo ruolo ha gestito relazioni nazionali ed internazionali, dossier politici e legislativi coordinando i ministeri e le agenzie pubbliche competenti. Ha partecipato a più di 130 incontri bilaterali con capi di governo o amministratori delegati di società internazionali, contribuendo all’agenda economica del Presidente del Consiglio.

Simoni è autore di numerose pubblicazioni scientifiche su temi di capitalismo comparato e ha scritto un libro sulla crisi del capitalismo italiano pubblicato nel 2012 da Marsilio.

Consiglio di Sorveglianza

Consiglio di Sorveglianza

Il Consiglio di Sorveglianza assicura l'eccellenza della Fondazione, verifica l'utilizzo delle risorse e il rispetto delle regole sulla nomina degli organi della Fondazione. Svolge una generale attività di indirizzo e controllo sulla Fondazione.


I primi sette Membri del Consiglio di Sorveglianza, compreso il Presidente, sono stati nominati con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri il 16 Maggio 2018.

 

Daniele Franco, vice direttore generale della Banca d'Italia;

Marco Mancini, Professore ordinario di Glottologia e Linguistica all’Università "la Sapienza" Roma, già Capo Dipartimento al MIUR;

Mauro Marè, Professore ordinario di Scienza delle Finanze all’Università Luiss di Roma;

Marcella Panucci, Direttore Generale di Confindustria

Donatella Sciuto, Prorettore del Politecnico di Milano

Roberta Siliquini, Professore Dipartimento di Scienze della Sanità Pubblica e Pediatriche, Torino Italia, già Presidente del Consiglio Superiore di Sanità, Ministero della Salute. 

 

Governance-Direttore

Direttore

Il Direttore della Fondazione è responsabile dell'attuazione del piano strategico pluriennale e presiede il Comitato di Gestione.

Iain Mattaj è il Primo Direttore della Fondazione, nominato il 18 giugno 2018 dal Consiglio di Sorveglianza all’esito di una procedura competitiva internazionale.

Scienziato di fama internazionale, ha portato avanti la sua attività di ricerca negli anni raggiungendo importanti risultati nel campo delle ribonucleoproteine (RNP), particelle coinvolte nel processamento dei precursori dell'RNA messaggero. Dal 2005 fino alla fine del 2018, Mattaj ha ricoperto il ruolo di Direttore Generale dellEuropean Molecular Biology Laboratory (EMBL), l'istituto di riferimento in Europa per le Life Sciences, riconosciuto in tutto il mondo per le sue rilevanti ricerche nel campo della biologia molecolare e per aver ospitato un significativo numero di vincitori di premi Nobel, tra cui il premio Nobel 2017 per la cryo-EM.
Grazie agli importanti risultati ottenuti, Iain Mattaj ha ottenuto diversi premi e incarichi di prestigio.

Governance-Comitato di Gestione

Comitato di Gestione

Il Comitato di Gestione porta avanti le attività necessarie a garantire l'ordinato andamento e il raggiungimento degli scopi della Fondazione. Gestisce tutte le attività scientifiche e amministrative necessarie al raggiungimento degli obiettivi della Fondazione e attua il piano strategico.

I membri del Comitato di Gestione includono il Direttore e sono professionisti con comprovate capacità manageriali in importanti istituzioni nazionali. Sono nominati dal Consiglio di Sorveglianza.

 

Irene Bozzoni, Professore ordinario di biologia molecolare all'Università "La Sapienza" di Roma

Nando Minella, Economista, già Capo della segreteria tecnica del MIUR

Stefano Piccolo, Professore ordinario di Biologia molecolare all'Università di Padova

Fabio Terragni, Presidente M4 S.p.A.